La Cavalleria si definisce come autodisciplina, generosità e coraggio.
Chiunque non abbia la ferma volontà di sviluppare e di approfondire questi comportamenti nella sua vita, non potrà mai diventare Confratello. Lo zelo alla rinuncia, in mezzo a questa società di abbondanza, il generoso impegno per i più deboli ed i non-protetti, la lotta coraggiosa per la giustizia e la pace, sono le caratteristiche dell'Ordine del Santo Sepolcro.
Il legame con Gerusalemme che si manifesta nell'Ordine ed esige la responsabilità per i Luoghi Santi orienta i nostri desideri verso la Gerusalemme celeste. (Gal. 4/26)
Il Santo Sepolcro è il simbolo della comune Passione con Gesú ed anche la nostra speranza nella Resurrezione. (Phil. 3/10)
La Croce che portiamo non è un gioiello, ma la testimonianza di sottomissione alla legge della Croce. La forma della Croce usata nell'Ordine ci ricorda le ferite del Signore ed inoltre le piaghe dalle quali la Terra Santa sta perdendo il suo sangue.
La Conchiglia del Pellegrino ricorda l'impegno di aiutare i bisognosi e la realtà di essere pellegrini in questa terra.
La condotta morale ed il sentimento cristiano sono le prime esigenze per poter essere ammessi nell'Ordine. La pratica della Fede cristiana si deve dimostrare nel seno della propria famiglia, sul posto di lavoro, nell'ubbidienza verso il Santo Padre e collaborando, nella propria Parrocchia e nella propria Diocesi, alle attività cristiane.
Questa distinzione dell'Ordine richiede dai suoi membri:
- devozione religiosa,
- partecipazione alle attività della Chiesa,
- apostolato laico, disponibilità per il servizio della Chiesa,
- cura dello spirito ecumenico, soprattutto tramite l'interesse vivo verso i problemi confessionali in Palestina.
La particolarità dell'Ordine consiste nell'impegno per i Luoghi Santi di Gerusalemrne e nei doveri per la Chiesa in Palestina. Non si potrà mai notare abbastanza che l'opera caritativa dell'Ordine deve avere le sue radici nella spiritualità dei suoi membri.
Torna all'Home page
Torna all'Home page